Coronavirus: aggiornamenti e FAQ sull’ordinanza del 23 febbraio 2020